L’articolo 7 del Regolamento FESR per il ciclo di programmazione 2014 – 2020 prevede il sostegno allo sviluppo urbano sostenibile per mezzo di strategie che utilizzino azioni integrate per far fronte alle sfide economiche, ambientali, climatiche, demografiche e sociali che si pongono nelle aree urbane.

L’Accordo di Partenariato ha poi individuato i tre driver di sviluppo per una strategia comune (Agenda Urbana) di livello nazionale:

  • il ridisegno e la modernizzazione delle funzioni e dei servizi urbani;
  • la progettazione e le pratiche di inclusione sociale per i segmenti di popolazione più fragile, le aree ed i quartieri disagiati;
  • l’attrazione ed il sostegno a segmenti di filiere produttive globali, favorendo la crescita di servizi avanzati.

L’Agenda Urbana regionale costituisce la declinazione di tale strategia alla luce delle scelte caratterizzanti l’ambito regionale individuando inoltre un quarto driver di sviluppo orientato alla valorizzazione del patrimonio naturale/culturale ed alla competitività turistica.

Lo strumento di attuazione adottato è l’Investimento Territoriale Integrato (art. 36 del Regolamento comune dei Fondi con una  dotazione di risorse che investe gli Assi 2 – 3 – 4 – 5 – 6 e 9 del Programma.)

 Secondo le indicazioni del PO FESR Sicilia 2014/2020 – sezione 4 la selezione degli ITI/AU è stata effettuata con le seguenti modalità:

  • 4 nelle città con popolazione residente >100.000 ab. (Palermo, Catania, Messina, Siracusa), per le quali l’Autorità Urbana è individuata nell’amministrazione comunale. Le città eleggibili della classe cintura (Bagheria, Acireale) saranno aggregate all’AU comune con i Poli metropolitani di riferimento.
  •  2 nei Poli/capoluoghi del sistema centro meridionale, uno comprendente le città contermini (Caltanissetta, Enna) ed il secondo quella di Agrigento.
    • 3 nei restanti sistemi policentrici dell’armatura urbana regionale, costituiti da almeno due città eleggibili che insieme raggiungono una popolazione residente >100.000 ab. e tra le quali vi è immediata continuità territoriale. Il Polo intercomunale Trapani/Erice equivale ad una città ai fini dell’aggregazione. Le aggregazioni, dunque, sono:  (Trapani/Erice, Marsala, Mazara del Vallo, Castelvetrano) nell’ambito del sistema urbano occidentale,  (Gela Vittoria) e (Ragusa  Modica) del sistema sud–orientale

La documentazione presente nella pagina  – vedi box allegati –  illustra più in dettaglio tali scelte, le procedure di attuazione e gli orientamenti valutativi del processo di co – pianificazione tra la Regione e le città interessate, rappresentate da Autorità Urbane, in taluni casi, anche di ambito sovra – comunale.

Documentazione Comunitaria

Title Download
Linee guida per lo sviluppo regionale integrato Download
Regolamento generale UE 1303/2013 Download
Regolamento UE – FESR 1301/2013 Download
Spunti per ‘delega’ e ‘strutturazione autorità urbana’ tratti dal documento ‘Scenarios for Integrated Territorial Investments’ (EC, october 2015) Download

Documentazione Nazionale

Title Download
Accordo di partenariato (sezioni 3 e 4) Download

Documentazione Regionale

Title Download
PO FESR Sicilia 2014 – 2020 Download
PO FESR Sicilia 2014 – 2020_Allegato 4 Download
PO FESR Sicilia 2014 – 2020_Allegato 5 Download
Delibera 274/16_Requisiti di ammissibilità e criteri di selezione Download