Il nuovo ciclo di programmazione 2014/2020 assegna un ruolo centrale allo sviluppo locale e alle politiche territoriali nel cui rispetto il PO FESR 2014-2020 della Regione Siciliana ha incluso, tra le sue opzioni strategiche, la Strategia Nazionale per le Aree Interne (SNAI), una strategia specificatamente dedicata a quelle aree dell’Isola che si caratterizzano per un più elevato e differenziato grado di marginalità e svantaggio.

Il PO FESR declina questa opzione strategica attraverso l’individuazione di cinque aree in funzione della loro elevata distanza dai centri di offerta di servizi di base relativi ai settori della salute, dell’istruzione e dell’accessibilità e della loro continuità con le precedenti esperienze di sviluppo integrato territoriale. Le cinque aree aggregano, in particolare, Comuni definiti intermedi, periferici e ultra periferici per la loro elevata distanza dai suddetti centri erogatori di servizi, sulla base della classificazione operata dal Comitato Tecnico Nazionale Aree Interne.

Le Aree ed i relativi comuni sono:

  1. “Terre Sicane”: Alessandria della Rocca, Bivona, Cianciana, San Biagio Platani, Santo Stefano di Quisquina, Burgio, Calamonaci, Cattolica Eraclea, Lucca Sicula, Montallegro, Ribera, Villafranca Sicula.
  2. “Calatino”: Caltagirone, Grammichele, Licodia Eubea, Mineo, Mirabella Imbaccari, San Cono, San Michele di Ganzaria, Vizzini.
  3. “Nebrodi”: Castel di Lucio, Mistretta, Motta d’Affermo, Pettineo, Reitano, Santo Stefano di Camastra, Tusa, Alcara li Fusi, Caronia, Castell’Umberto, Frazzanò, Galati Mamertino, Longi, Militello Rosmarino, Mirto, Naso, San Fratello, San Marco d’Alunzio, San Salvatore di Fitalia, Sant’Agata di Militello, Tortorici.
  4. “Madonie”: Castelbuono, Collesano, Gratteri, Isnello, Pollina, San Mauro Castelverde, Alimena, Blufi, Bompietro, Castellana Sicula, Gangi, Geraci Siculo, Petralia Soprana, Petralia Sottana, Polizzi Generosa, Aliminusa, Caccamo, Caltavuturo, Montemaggiore Belsito, Scillato, Sclafani Bagni.
  5. “Simeto – Etna”: Adrano, Biancavilla, Centuripe – area sperimentale di rilevanza nazionale.

Le aree selezionate presentano, dunque, difficoltà nel garantire i diritti di “cittadinanza” dei loro residenti, oltre a elevate criticità di carattere territoriale (dissesto idrogeologico, perdita di SAU) e di carattere demografico (spopolamento, senilizzazione) in un contesto, al contempo, ricco di esclusive risorse naturali e culturali che, opportunamente valorizzate, potrebbero innescare nuovi percorsi di crescita e di sviluppo.

In queste Aree si dovranno, pertanto, attuare azioni finalizzate all’innalzamento quantitativo e qualitativo dei servizi essenziali rivolti alla popolazione insieme a progetti di sviluppo locale che dovranno essere indirizzati in particolare ai seguenti settori/ambiti tematici: tutela del territorio e comunità locali; valorizzazione risorse naturali culturali e turismo; sistemi agroalimentari e sviluppo locale; risparmio energetico e filiere locali di energia rinnovabile; saper fare e artigianato.

Documentazione Nazionale

Title Download
Format bozza di strategia 26/05/2015 Download
Format di preliminare di strategia 04/06/2015 Download
Linee_guida AI_REV_x_SL_xeditx Download
Pre-requisito_associazionismo_nota_Comitato_AI_DEF_xeditx Download

Documentazione Regionale

Title Download
Delibera di Giunta Regionale n. 172 del 2017 – Allegato A e Schede – Aree Interne Download
Deliberazione della Giunta Regionale n. 277 del 2016 Download
Deliberazione della Giunta Regionale n. 276 del 2016 Download
Deliberazione della Giunta Regionale n. 274 del 4 agosto 2016 Download
PO FESR 2014-2020. Criteri. Allegato Aree Interne. Delibera 274 del 2016 Download
Delibera 162-2015 Programmazione 2014-2020 Approvazione SNAI Download
Aree Interne 10 dicembre Download