Programmazione Negoziata APQ

La Programmazione negoziata è uno strumento amministrativo di collaborazione interistituzionale per lo sviluppo regionale disciplinato in Italia dalla Legge 662 /1996 – Legge finanziaria per l’anno 1997 (all’art. 2 comma 203) al triplice scopo di:

  • Promuovere processi di decisione concertati tra tutti i soggetti pubblici e privati (Governo, Regioni e Provincie autonome, enti locali, imprese, associazioni industriali e del lavoro, banche, fondazioni, etc.) interessati ai temi dello sviluppo dello specifico ambito territoriale di intervento;
  • favorire una gestione coordinata degli interventi dei diversi soggetti istituzionali coinvolti riferiti ad un’unica finalità di sviluppo territoriale;
  • razionalizzare l’impiego della spesa pubblica e privata sul territorio di riferimento.

Quattro sono gli strumenti della programmazione negoziata: l’Intesa Istituzionale di Programma, attuata mediante Accordo di Programma Quadro; il Patto territoriale; il Contratto di programma; il Contratto di area e i progetti integrati territoriali.